Le emergenze legate ai disastri ambientali che si sono verificate negli ultimi anni nel nostro Paese e l’attuale emergenza legata alle migrazioni sollevano il problema della preparedness alla gestione della salute materno-infantile e dell’alimentazione infantile.

Il corso ha coinvolto coordinatori e volontari delle emergenze, professionisti sanitari, professionisti che si occupano dei migranti, agenzie e comitati regionali e locali che intervengono nelle emergenze umanitarie e nei disastri ambientali, operatori dei Comuni ed Enti locali, professionisti della presa in carico del disagio sociale.

Il corso si colloca in quell’area di valutazione dei percorsi diagnostici e terapeutici comunemente adottati nella pratica clinica delle demenze così come si è andata definendo dopo la conduzione del progetto Cronos e la definizione del Piano Nazionale Demenze. Il livello di assistenza offerto dalle diverse strutture del SSN sarà analizzato e scomposto nella fasi del percorso diagnostico e della tipologia dei trattamenti proposti sia al paziente che ai suoi familiari.

Le emergenze legate ai disastri ambientali che si sono verificate negli ultimi anni nel nostro Paese e l’attuale emergenza connessa ai conflitti e alle migrazioni richiamano a un’azione sulla preparedeness per la gestione dell’alimentazione infantile. Uno degli aspetti che riguarda i gruppi più vulnerabili - le donne in gravidanza, le madri, i neonati e i bambini piccoli. Per gestire in modo efficace gli interventi destinati alle madri e ai bambini esistono linee di indirizzo operative orientate alla protezione, promozione e sostegno dell’allattamento, nonché per l’opportuno utilizzo dei cibi solidi. Questo corso ha l’obiettivo di portare a conoscenza dei professionisti sanitari, di coloro che operano nelle emergenze e dei decisori gli interventi efficaci per la preparedeness e per la gestione dell’emergenza e del post emergenza, dal punto di vista dell’assistenza individuale e dell’organizzazione dei servizi.
Le emergenze legate ai disastri ambientali che si sono verificate negli ultimi anni nel nostro Paese e l’attuale emergenza connessa ai conflitti e alle migrazioni richiamano a un’azione sulla preparedeness per la gestione dell’alimentazione infantile. Uno degli aspetti che riguarda i gruppi più vulnerabili - le donne in gravidanza, le madri, i neonati e i bambini piccoli. Per gestire in modo efficace gli interventi destinati alle madri e ai bambini esistono linee di indirizzo operative orientate alla protezione, promozione e sostegno dell’allattamento, nonché per l’opportuno utilizzo dei cibi solidi. Questo corso ha l’obiettivo di portare a conoscenza dei professionisti sanitari, di coloro che operano nelle emergenze e dei decisori gli interventi efficaci per la preparedeness e per la gestione dell’emergenza e del post emergenza, dal punto di vista dell’assistenza individuale e dell’organizzazione dei servizi.